21 Gennaio 2020

Switch off – Inizio spegnimento canali

In vista dello switch-off e del passaggio allo standard di trasmissione DVB-T2 che porterà alla liberazione delle frequenze comprese tra 694 MHz e 790 MHz destinate agli operatori di telefonia per lo sviluppo del 5G, è stato deciso di iniziare lo spegnimento dei canali Mediaset 50 e D-Free 52 e dei canali regionali 51 e 53 nelle zone confinanti con gli stati europei in cui lo switch-off è già iniziato al fine di evitare possibili disturbi di ricezione.

Per questo motivo è stato deciso di dividere il territorio in 4 Aree Ristrette A, B, C, e D. In ogni Area Ristretta i canali verranno spenti in periodi diversi, come indicato nella tabella sottostante:

Le prime province interessate dalla spegnimento dei CH 50, 51, 51 e 53 sono quelle dell’Area Ristretta A.

Spegnimento CH 50 e CH 52 (riassegnati provvisoriamente) – Area Ristretta A

Spegnimento CH 51 e CH 53 – Area Ristretta A

Nelle province indicate, dal 04 al 30 maggio 2020 verrano spenti definitivamente i canali 51 e 53.


Cosa significa per l’installatore e per l’utente?

La redistribuzione delle frequenze renderà necessario risintonizzare i canali su TV e decoder e solo in alcuni casi sarà necessario l’intervento dell’antennista dal momento che dei canali non saranno più ricevibili.

In caso di vecchi impianti dotati di centrali modulari a filtri attivi, ad esempio, sarà necessario effettuare un aggiornamento così da permettere la ricezione dei canali della banda VHF e della banda UHF.

Il vero e proprio switch-off inizierà a settembre 2021 con lo spegnimento dei canali dal 49 al 60 e il successivo cambio di standard di trasmissione e codifica.

CAPTIAMO LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ PER IL TUO BUSINESS